IL GRUPPO LITURGICO

OGNI GIOVEDi’
ADORAZIONE EUCARISTICA
(dalle 16 alle 18.30)
GRUPPO LITURGICO E LECTIO
(dalle 16.30 alle 17.30)

Esiste in parrocchia da dodici anni un gruppo che dedica un’ora settimanale (giovedì 16,30-17,30) alla lettura e all’approfondimento della Parola della Messa domenicale.
Si definisce “gruppo liturgico”, anche se esserlo a pieno titolo vorrebbe dire che vi partecipano dei catechisti, dei lettori, coloro che si occupano dell’ornamentazione della chiesa, dei fiori, dell’organo, del canto e dell’animazione delle sei messe festive della nostra parrocchia, con il coordinamento dei sacerdoti celebranti.
Lo scopo del gruppo, formato ora da una quindicina di persone di buona volontà, è quello di trovare, nell’ambito dell’anno liturgico e della singola celebrazione, il filo che lega le letture e che, rapportato alla nostra vita, costituisce la ragione del nostro celebrare.
Sembrerebbe logico che questa esigenza venga sentita da ogni battezzato, comunque da ogni fedele che conosce il senso e il significato della festa, della domenica come “giorno del Signore”, a cui dedicare una partecipazione non superficiale o semplicemente devozionale, ma per realizzare, nella “Pasqua settimanale”, quell’incontro con il Signore Risorto, che anima la nostra vita di cristiani e ci fa incontrare e amare i fratelli.
Ci rendiamo conto che l’ora in cui il gruppo si riunisce è certamente penalizzante per chi ha impegni di lavoro o accudimento di familiari; però avere nello stesso pomeriggio anche l’adorazione eucaristica ( dalle ore 16 ) costituisce un completamento di preghiera a quello che è l’intento della liturgia: affidarci al Signore, in modo che dal suo Spirito venga la comprensione, la luce, il discernimento e la nostra vita sia indirizzata al bene e alla verità di Cristo.
In questi ultimi anni dalla Diocesi di Roma , secondo l’invito del Santo Padre, siamo esortati ad approfondire in ogni modo la parola di Dio, attraverso la liturgia, la “lectio divina”, l’esegesi biblica.
La liturgia eucaristica è catechesi in atto. Ma poichè durante la celebrazione della messa non si studia, ma si prega, si nutre la propria fede e la propria vita di discepoli del Signore, lo studio dei testi biblici va fatto prima, come preparazione , o dopo, come approfondimento. Per secoli il popolo cristiano ha dovuto accontentarsi di una cinquantina di estratti del Vangelo, in una lingua non sempre comprensibile. Ora nei tre cicli del lezionario abbiamo sotto gli occhi quasi tutti i vangeli. E’ un tesoro che va accolto, rispettato e vissuto da parte di tutti, ma anche approfondito con ogni mezzo.
Marisa Acquarone

L'autore

Eugene Marsden

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

Copyright © 2013. Created by Creative English. Powered by WordPress.